TELEVISIONE > 1998 - CARRAMBA CHE SORPRESA! (III Edizione)


1998 – Carràmba che Sorpresa! (III Edizione)

Programma in onda su Raiuno il giovedì sera alle 20:50 dall'8 Gennaio 1998 al 2 Aprile 1998, in 12 puntate.

Autori: Giovanni Benincasa,  Raffaella Carrà, Fabio Di Iorio e Sergio Japino.

 Condotto da Raffaella Carrà

con Walter Santillo

Coreografie di Stefano Forti

Scenografia di Mario Catalano

Costumi di Graziella Pera

Direzione musicale di Fabio Frizzi

Produttore esecutivo Nadia Fede

Regia di Sergio Japino

Sigla iniziale: "Carràmba che sorpresa!" (Raffaella Carrà)



Dopo una pausa di circa un anno Raffaella torna in tv con la terza edizione di “Carràmba che sorpresa!”.

Il programma, ormai ben conosciuto ed apprezzato dal pubblico televisivo, va in onda il giovedì sera, tornando al suo giorno di origine.

La formula è vincente, pertanto non viene modificata di molto.

Giorgio Comaschi viene sostituito da Walter Santillo che diventa il nuovo inviato per le sorprese esterne.

Raffaella risulta essere ancora una volta in splendida forma e le sue sorprese sono sempre più imprevedibili ed ambiziose.

Infatti vengono realizzati collegamenti con i posti più curiosi ed impensati come un distributore di benzina, l’anticamera di un cinema e addirittura con degli astronauti in una navicella  in orbita nello spazio.

Raffaella Carrà, come di consueto, canta, balla  e spesso duetta dal vivo con alcuni dei suoi ospiti, regalando momenti di spettacolo a volte di grande intensità ed a volte divertenti.

Intervengono allo Show ospiti famosi di ogni genere, dando al programma quella impronta di vero varietà.

Raffaella ama molto “Carràmba che sorpresa”, se lo sente nelle vene, ed ogni volta si appassiona alle incredibili storie della gente comune che riesce a raccontare con estrema dolcezza.

Il suo modo di raccontare è discreto e riesce sempre ad entrare in punta di piedi nell’intimo della persona che ha di fronte creando un’atmosfera del tutto magica che rapisce il pubblico in sala e i telespettatori.

“Carràmba che sorpresa” fa sognare, diverte e commuove… Insomma è un cocktail di emozioni esplosivo.

Nonostante il grande successo nascono delle critiche sull'autenticità delle sorprese.

Raffaella, da seria professionista, difende la loro veridicità, infatti annulla alcune sorprese se non è convinta dell’affidabilità del cosiddetto “gancio” che deve assolutamente tenere il segreto.

A farne le spese è proprio la quindicenne Marika, una fan dei “Ragazzi Italiani”.

Raffaella e il suo staff scoprono che qualcuno ha parlato sull'incontro che Marika avrebbe avuto con i suoi idoli e la sorpresa viene immediatamente cancellata.

La stessa Raffaella modificherà le sorti della sorpresa originaria tenendo sulle spine Marika che riesce finalmente ad incontrare i Ragazzi Italiani, ed in particolar modo il suo beniamino Pino Beccaria, solo dopo alcune puntate e dopo varie beffe e "sofferenze".

Ancora una volta il pubblico premia il programma che ottiene eccellenti indici di ascolto e Raffaella è premiata con il telegatto come "personaggio femminile dell’anno" 1998.


ABBRACCIAMI