TELEVISIONE > 1998 - CARRAMBA CHE FORTUNA! (I Edizione)


1998 – Carràmba che Fortuna! (I Edizione)

Programma in onda su Raiuno il sabato sera alle 20:50 dal 3 Ottobre 1998 al 06 Gennaio 1999, in 14 puntate.

Autori: Giovanni Benincasa,  Raffaella Carrà, Fabio Di Iorio e Sergio Japino.

 Condotto da Raffaella Carrà

con Walter Santillo

Coreografie di Stefano Forti

Scenografia di Mario Catalano

Direzione musicale di Piero Pintucci

Regia di Sergio Japino

Sigla iniziale: "Carràmba che fortuna!" (Raffaella Carrà)

Costumi di Corrado Colabucci



Raffaella è il personaggio dell’anno, e vivendo un periodo di particolare successo viene chiamata a risollevare le sorti della Lotteria Italia che risulta essere in crisi.

Le affidano pertanto lo show più importante del sabato sera e nasce “Carràmba che fortuna!” ideato da lei stessa e da Sergio Japino.

La base del nuovo programma resta “Carràmba che sorpresa!”, ricco di sorprese e di ricongiungimenti, ma a questi si aggiungono i racconti di storie incredibili e divertenti di persone che sono state molto fortunate oppure molto sfortunate.

Viene riconfermato Walter Santillo come inviato per i servizi esterni ed oltre al balletto di 20 bellissime ragazze, Raffaella si circonda di 40 giovanotti chiamati “I ragazzi della fortuna” o “Carràmba boys”. Il loro compito è quello di affiancare Raffaella nello spettacolo e di distribuire ricche somme in denaro ai telespettatori che telefonano, infatti ognuno di loro possiede una sfera con all’interno un premio che la Lotteria mette in palio.

"Carràmba che fortuna!" ha il merito di trasformare la Lotteria Italia in un semplice gioco interattivo. Infatti, senza aspettare il 6 gennaio, è possibile giocare tutte le settimane, sempre con lo stesso biglietto, scoprendo la serie dei sette numeri del “gratta e vinci” stampato su di esso e seguendo le estrazioni durante il programma.

Ogni sabato si ha l’opportunità di vincere decine di premi in denaro fino ad un superpremio di un miliardo di lire nel gioco finale delle due casseforti.

Tutto lo spettacolo ruota pertanto intorno alla “Dea Bendata”, ma non mancano le sorprese ai fans che hanno la possibilità di incontrare o trascorrere una giornata insieme all’idolo dei loro sogni e gli emozionanti ricongiungimenti.

Nel corso delle puntate partecipano numerosi ospiti d’eccezione sia nazionali che internazionali. Tra i tanti: Cher, Gloria Estefan, Delia Scala, Loretta Goggi, Corrado, Fiorello, Carlo Conti, Alessandro Greco e Diego Armando Maradona.

Raffaella ancora una volta instaura un contatto diretto tramite il telefono con i telespettatori, si diverte, si emoziona e dirige in modo perfetto ogni cosa.

Il pubblico apprezza molto il programma innovativo e la professionalità di Raffaella, ma soprattutto la sua umanità e sensibilità che emerge anche quando Heather Parisi, ballando sulle note di “Brivido felino”, alla fine del sensuale balletto sviene tra le braccia del ballerino Fabrizio Mainini.

Raffaella sospende la trasmissione finchè non si accerta delle condizione di salute di Heather ed il programma riprende solo quando si è assicurata delle buone condizioni della Parisi e l’accoglie in studio per tranquillizzare il pubblico e i familiari a casa.

Viste la quantità e l’entità dei premi distribuiti è  previsto un controllo molto stretto, infatti ben due notai in studio fanno in modo che tutto sia assolutamente chiaro.

Lo show è un grosso successo, già la prima puntata è seguita da 8.232.000 spettatori contro i 4.372.000 di “Ciao Darwin” condotto da Bonolis su Canale 5.

L’audience sale successivamente ed arriva a toccare oltre 13 milioni di spettatori e “Carràmba che fortuna!” viene premiato con il telegatto come “programma dell’anno”.


Raffaella e Nino D'Angelo