TELEVISIONE > 1991 - FANTASTICO 12


1991 - Fantastico 12

Spettacolo abbinato alla “Lotteria Italia” in onda su Raiuno il sabato sera dal 5 ottobre 1991 al 6 gennaio 1992 in 14 puntate.

Condotto da Raffaella Carrà, Johnny Dorelli e Gianfranco D'Angelo

Programma di Enrico Vaime, Marco Zavattini e Lianella Carel.

Direzione musicale di Renato Serio

Produzione musicale di Danilo Vaona

Scene di Gaetano Castelli

Coreografie di Franco Miseria

Costumi di Corrado Colabucci

Direttore della fotografia Corrado Bartoloni

Regia di Segio Japino

Sigla iniziale: "Scranda la mela" (Raffaella Carrà)



Dopo il grande il successo del week-end pomeridiano, Raffaella ritorna ad essere la regina del sabato sera e della “Lotteria Italia”.

Il compagno con il quale condivide la conduzione del programma è Johnny Dorelli e l’obiettivo è quello di riportare al sabato sera  l’atmosfera divertente ed informale che si era creata nel salotto di “Ricomincio da due”.  

Il programma propone 16 nuovi talenti da lanciare nel mondo dello spettacolo come “conduttori del 2000” che attraverso sfide di vario genere si contendono il titolo di vincitore assoluto.

Due ragazzi ogni settimana si esibiscono e vengono votati da una giuria d’eccezione formata da personaggi famosi e grazie ai voti mandati con le cartoline della Lotteria Italia, la settimana successiva, viene eletto il vincitore.

La sigla è “Scranda la mela”, una canzone spensierata e allegra, proposta in una clip molto colorata degna dello show del sabato sera.

Il nuovo Album di Raffaella oltre alla sigla del programma contiene  anche “Rumore” in versione remix ‘91, “Notte vai”, “I pensieri strani”, “Gente” e “Margherita non disse di no”, tutte canzoni proposte nel corso delle varie puntate di Fantastico.

Raffaella, oltre a condurre, ogni settimana gioca con i telespettatori a casa, balla e spesso duetta, oltre che con Dorelli, anche con alcuni degli ospiti che prendono parte al programma.

Storico è il numero musicale della Goggi e della Carrà che cantano e ballano sulle note di “Money Money”, mentre emozionante è l’incontro con Corrado, suo amico e compagno di lavoro da sempre.

Nonostante l’impegno di Raffaella “Fantastico 12”  non riesce a decollare, soprattutto per i continui dissapori tra i due conduttori. Infatti Johnny Dorelli  vuole realizzare uno spettacolo all’insegna della tradizione del sabato sera anni ‘60 e non accetta le simpatiche trovate degli autori e il ritmo più frenetico della Carrà.

La “discordanza” tra i due conduttori su come impostare il programma si percepisce anche durante la diretta e questo appesantisce lo show e lo carica ulteriormente di tensioni.

Ospite della terza puntata è  Roberto Benigni ingaggiato dalla RAI per risollevare le sorti del programma.

Il monologo proposto dal comico toscano quasi a “luci rosse” sui vari nomi dell’organo sessuale sia femminile che maschile scatena parecchie polemiche e la scena del suo assalto a Raffaella, che lo vede sopra di lei distesa al suolo, diventa un cult della televisione italiana.

Molto apprezzati sono, invece,  i momenti comici di Gianfranco D’Angelo che si esibisce anche nelle parodie di coppie famose con Raffaella come “Carlo e Diana”, “Albano e Romina”, Madonna e Michael Jackson” e “Liz Taylor e Larry Fortensky”.

Nonostante tutto però le sorti di “Fantastico 12” non cambiano di molto e non si raggiunge l’indice di ascolto sperato.

I maschi (Censurato da youtube!)   Se Bastasse una bella canzone


"DUETTO CON TOTO CUTUGNO"