PREMIAZIONI > 2007 - PREMIO SIMPATIA


Rosa dopo rosa, è difficile citare tutti i premiati; padre Gaetano Saracino per la solidarietà, per lo sport la nazionale di rugby, Gianni Rivolta, Carla Fendi, Carlo Bixio e per quanto riguarda la qualità dell’informazione una rosa in bronzo anche Roma Uno TV, premiata per essersi distinta per la qualità dei notiziari per e per aver dato voce ai cittadini.

39 ROSE DI BRONZO PER LA ROMANITA'

"Premio Simpatia" in Campidoglio - 4/06/2007


39 rose in bronzo per altrettanti personaggi che si sono distinti in cultura, ricerca, impegno e solidarietà. Dalla medicina all’informazione, dallo spettacolo alla gente comune.

E’ la 37esima edizione del premio simpatia, ideato da Domenico Pertica, uno degli ultimi custodi delle tradizioni romane.

Neanche a farlo apposta a ricevere la rosa in bronzo c’e’ il cantautore di Quarto miglio Simone Cristicchi per la sua canzone premiata a Sanremo “Ti regalerò una rosa”

E poi il direttore di Repubblica Ezio Mauro, premiato per aver condotto con professionalità il delicato evento del rapimento di Daniele Mastrogiacomo, per il mondo dello spettacolo “rosa in bronzo” per i fratelli Taviani, Giuliana de Sio, Giancarlo Giannini e Raffaella Carrà.
 


Per l’impegno nella sicurezza premiato il questore Marcello Fulvi, per le sue ricerche in campo medico il professore ematologo Franco Mmandelli. Tra i premiati ci sono anche artigiani e volontari, e’ il caso di Ughetto Martorelli ciabattino della Garbatella che da 72 anni batte chiodi e ripara tomaie a bottega. E poi nonna Elena Bologna, volontaria di 92 anni che si carica da 40 anni di buste di ogni genere per i carcerati di regina coeli. Tra i premiati anche Salvatore Palmieri Di Marco, l'autista della TRAMBUS che ha riconosciuto una signora scomparsa. Riconoscimento anche per Angelo Bottini nel difficile ruolo di sovrintendente ai beni culturali, probabilmente nella città più ricca di storia al mondo.


Premio Simpatia: 35/a edizione

Il premio, fondato nel 1971 da Domenico Pertica con il coinvolgimento di Vittorio De Sica, ha sempre avuto una forte attenzione verso la società e, nei vari riconoscimenti assegnati, figurano sia l'autista di bus che il Presidente della Repubblica Sandro Pertini.

Ma da sempre un'attenzione particolare è stata rivolta verso il cinema italiano che, a partire da Vittorio De Sica, ha sempre avuto una forte presenza nel premio, anche in giuria, che in questa edizione vede coinvolti Luigi Magni, Simona Marchini, Gigi Proietti, Mario Verdone, Cristian e Manuel De Sica