MANIFESTAZIONI > 2007 - CONCERTO DI TIZIANO FERRO



CONCERTO DI TIZIANO FERRO

Tour "NESSUNO E' SOLO"

Palalottomatica Roma - 17/02/2007


Dopo un lungo «corteggiamento» canteranno e balleranno insieme
Ci ha provato come il più testardo degli innamorati, ma alla fine ha agguantato la sua preda. Il bello è che - stando al pissi pissi delle retrovie - lui ancora non lo sa. Ma sabato sera, sul palco del Palalottomatica,
Tiziano Ferro vedrà finalmente la sua Maga Maghella comparire in carne ed ossa per cantare e ballare assieme a lui. Una "Carrambata" come nessuno ne ha viste mai. Perché salvo ripensamenti dell'ultim'ora la sorpresa sarà proprio lei, Nostra Signora della Televisione, che accetterà per una sola notte le "profferte" del suo giovane ammiratore, in un duetto live destinato a rimanere nella piccola grande storia del pop italiano. Il corteggiamento era stato lungo ed insistito, sin da quando Ferro aveva resa esplicita l'ammirazione per la diva tv dedicandole l'ingegnoso scampolo trash-dance di "Raffaella è mia", la canzone del CD "Nessuno è solo" che in tour diventa un siparietto a metà fra il virtuale e il varietà di Las Vegas. Nell'estate scorsa la circostanza fu rivelata proprio da "Il Tempo". Il performer di Latina era volato a Madrid, nella casa spagnola della Carrà, per farle ascoltare il singolare tributo. Temeva di essere cacciato in malo modo, invece lei si mise a ballare entusiasta: finì con Tiziano che le proponeva di partecipare come ospite fissa nella tournée. Raffa si lasciò andare a una mezza promessa, e lui non la mollò più. Puntualmente, mesi dopo, Ferro rilanciò in un'altra intervista: «Se una volta entrasse in scena con me? Non potrei sperare di meglio. Ti immagini, Io che ballo con lei il Tuca Tuca! Raffaella è da sempre il mio idolo. E ho scoperto che è anche un fulmine nel rispondere agli sms! Non faccio in tempo a scriverle, che arriva immediatamente la risposta». A furia di messaggi, e di poco convinti dinieghi, la Carrà ha ceduto. Il problema, fino ad ora, è stato trovare una serata libera: perchè il vero impegno di Raffa, di questi tempi, resta quello delle adozioni a distanza, per le quali si è spesa anche all'Europarlamento, accanto a Franco Frattini, pur di esportare sulle tv continentali il format di "Amore". A fronte del successo sostanziale di duecentomila richieste di sostegno per i bambini del terzo mondo, su Raiuno la trasmissione si era incagliata su ascolti non all'altezza della fama della bionda conduttrice.